L’orto di Doudou

L’orto di Doudou

L’ORTO DI DOUDOU: questo è il nome del progetto che stiamo realizzando nel villaggio di Wassadougou, nella regione di Tambacounda, da cui partono tanti giovani senegalesi in fuga dalla povertà e dalla disperazione. Il progetto consiste nella creazione di un pozzo che possa permettere di irrigare i campi tutto l’anno. Ad oggi, infatti, la coltivazione è possibile solo nei mesi di pioggia (4 mesi all’anno) e i mezzi agricoli sono praticamente assenti. Ciò rende impossibile avviare un’attività agricola. Il nostro progetto aiuta i senegalesi a casa loro DAVVERO, perchè noi crediamo che nessuno debba essere sradicato dalla propria terra per non morire di fame!

Il pozzo fa parte di un progetto più ampio di sostegno allo sviluppo locale: si tratta dell’avvio di una start-up agricola nel villaggio di Wassadougou per realizzare un orto che possa sostenere il fabbisogno alimentare della popolazione locale. Abbiamo già iniziato nei mesi scorsi un percorso di formazione professionale nel settore dell’agricoltura direttamente in Senegal. Formatori siciliani stanno già insegnando le tecniche di coltivazione per avviare un’attività che garantirà non soltanto il sostentamento del villaggio ma anche una vera e propria attività imprenditoriale che fermi la migrazione forzata e permetta ai giovani di Wassadougou di rimanere nella propria terra. Ciò significa non solo fornire gli strumenti (attrezzi) ma anche il tutoraggio per avviare una produzione agricola destinata principalmente all’autosufficienza.

Tra qualche giorno ritorniamo in Senegal. Sarà la nostra quinta missione, con tecnici e formatori per continuare la realizzazione della start-up agricola, che affiancherà gli altri progetti nei settori del turismo e dell’artigianato.